Torna alla ricerca

LA VEDOVA SOCRATE

Lo spettacolo è ambientato nella bottega di antiquariato e oggettistica di Santippe, moglie del filosofo, tramandata dagli storici come una delle donne più insopportabili dell’antichità. “Mi incuriosiva l’idea di sfatare questa leggenda che Santippe fosse solo una specie di bisbetica. – spiegava Franca Valeri – Io ne faccio una moglie come tante, con una vita quotidiana piena di alti e bassi, una donna intelligente che del marito vede anche tanti difetti”.

Liberamente tratto dall’opera La morte di Socrate di Friedrich Dürrenmatt – per gentile concessione di Diogenes Verlag AG – di Franca Valeri – regia di Stefania Bonfadelli – con Lella Costa – Produzione Centro Teatrale Bresciano – progetto a cura di Mismaonda.

Cosa
Quando