EnERgie Diffuse. Emilia-Romagna un patrimonio di culture e umanità

EnERgie Diffuse. Emilia-Romagna un patrimonio di culture e umanità è un’iniziativa della Regione Emilia-Romagna che celebra l’Anno Europeo del Patrimonio Culturale 2018.  Si tratta di una vasta campagna di sensibilizzazione che culminerà nella Settimana di promozione della cultura in Emilia-Romagna (7-14 ottobre 2018): un ricco e multiforme calendario di appuntamenti, da Rimini a Piacenza, ideato in collaborazione con gli Enti locali, le Istituzioni culturali e tutti gli operatori del settore che manifestano la volontà di partecipare.

Il sistema culturale regionale, policentrico, diffuso e ricco d’eccellenze, è caratterizzato da un immenso patrimonio di beni materiali e immateriali, culture e conoscenze che la campagna vuole far conoscere a visitatori e cittadini, anche a quanti vivono in zone svantaggiate dal punto di vista dell’offerta culturale.
Fare della cultura e del patrimonio culturale e creativo strumenti di coesione sociale, integrazione, sviluppo economico e rigenerazione urbana, è stato il motore ideale dell’iniziativa che vuole, al contempo, rafforzare il senso di comunità degli attori delle politiche culturali e degli operatori culturali e della creatività.
EnERgie Diffuse vuole anche far conoscere e valorizzare i più recenti interventi legislativi regionali nel settore del Cinema, della Memoria e della Musica.

Il Cartellone delle iniziative sarà aperto, in anteprima il 20 giugno 2018, dalla presentazione del report Economia Arancione in Emilia-Romagna. Cultura, Creatività, Industria realizzato da Ervet. Si tratta di un aggiornamento della prima indagine sull’impatto economico della cultura realizzata nel 2011, sempre  su commissione dell’Assesssorato alla Cultura.

 

Come essere parte di EnERgie Diffuse

I soggetti che nell’anno 2018 beneficiano di contributi regionali per progetti a contenuto culturale (spettacolo, L.R. 13/1999; cinema e audiovisivo, L.R. 20/2014; promozione della attività culturali, L.R. 37/1994;  biblioteche, archivi storici, musei e beni culturali, L.R. 18/2000;  Memoria del Novecento, L.R. 3/2016; politiche per le giovani generazioni, L.R. 14/2008) coerenti con le finalità, gli obiettivi e le azioni prioritarie dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale sono tenuti ad utilizzare il marchio-logo della campagna nel corso dell’anno con le modalità e alle condizioni definite nel documento “Modalità di utilizzo del marchio-logo ‘EnERgie Diffuse’”. Il marchio-logo va richiesto  all’indirizzo energiediffuse@regione.emilia-romagna.it, specificando le caratteristiche dell’iniziativa per la quale si richiede l’uso.

I soggetti che non beneficiano di contributi regionali e intendono realizzare nel 2018 progetti coerenti con le finalità, gli obiettivi e le azioni prioritarie dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale e con gli obiettivi regionali, sono invitati a richiedere l’utilizzo del marchio-logo EnERgie Diffuse. Emilia-Romagna un patrimonio di culture e umanità compilando il “Form per richiesta logo” e inviandolo all’indirizzo energiediffuse@regione.emilia-romagna.it. Le informazioni comunicate con l’invio del “Form per richiesta logo” saranno utilizzate al fine di inserire e promuovere i progetti presentati ed in particolare quelli che si svolgono nella settimana di promozione della cultura EnERgie Diffuse. Emilia-Romagna un patrimonio di culture e umanità (7-14 ottobre 2018).

 

L’Anno Europeo del Patrimonio Culturale
European Year of Cultural Heritage, l’Anno Europeo del Patrimonio Culturale 2018, ha l’obiettivo di sensibilizzare in merito all’importanza sociale ed economica del patrimonio culturale e celebrare la ricchezza e la diversità culturali dell’Europa. Il motto dell’anno è “Il nostro patrimonio: dove il passato incontra il futuro”. L’Anno vedrà svolgersi una serie di iniziative e di manifestazioni in tutta Europa per consentire ai cittadini di avvicinarsi e conoscere più a fondo il loro patrimonio culturale e rafforzare il senso di appartenenza a un comune spazio europeo.

 

Info

energiediffuse@regione.emilia-romagna.it
Laura Novelli – tel. 051 5273254
Francesca Cappelli – tel. 051 5277972

Modulistica