Torna alla ricerca

Avalanche - Marco D'Agostin

Marco D’Agostin, Premio UBU 2018 come miglior performer under 35, in Avalanche interroga la questione del limite e dunque, in ultima istanza, della fine. I protagonisti della coreografia sono due esseri umani che vengono osservati da un occhio ciclopico come fossero polveri antiche conservate in un blocco di ghiaccio, Atlanti che camminano portando sulle spalle il peso della loro millenaria tristezza…

coreografia di Marco D’Agostin – con Marco D’Agostin e Teresa Silva- suono di Pablo Esbert Lilienfeld – luci di Abigail Fowler – movement coach: Marta Ciappina – vocal coach: Melanie Pappenheim – direzione tecnica di Paolo Tizianel – produzione VAN – coprodotto da: Rencontres Choréographiques Internationales de Seine-Saint-Denis, Marche Teatro, CCN de Nantes, Con il supporto di: O Espaco do Tempo, Centrale Fies, PACT Zollverein, CSC/OperaEstate Festival, Tanzhaus Zurich, Sala Hiroshima, ResiDance XL

Cosa
Quando