I promessi sposi

Il più grande romanzo del 900 (non dell’800 ci dice Camilleri), conosciuto sui banchi di scuola, ripreso in mano da adulti rivela la sua straordinaria eccentricità rispetto ad ogni commento, svelando un contenuto coinvolgente, ironico, a volte spietato. Conosciuto a scuola, quindi nel confronto con il testo originale e assimilato in una dinamica pedagogica di scambio con l’insegnante. Oggi grazie alla rete, qualsiasi analisi è già pronta. La possibilità offerta dal teatro di trasfigurare ogni contenuto in corpo può riconnetterci con l’indagine manzoniana sulle costanti umane, sul senso della Storia e sul rapporto del singolo con gli eventi che lo travalicano.

da Alessandro Manzoni – adattamento e regia Michele Sinisi – scrittura scenica Michele Sinisi e Francesco Maria Asselta – con Diletta Acquaviva, Stefano Braschi, Gianni D’Addario, Giulia Eugeni, Francesca Gabucci, Ciro Masella, Stefania Medri, Giuditta Mingucci, Donato Paternoster, Bruno Ricci – Produzione Elsinor Centro di Produzione Teatrale

Ricerca

Cosa
Quando