Torna alla ricerca

IL MISANTROPO

Corale, stratificato e molto contemporaneo, questo Misantropo, ovvero “il nevrotico in amore”, è una coloratissima versione pop dell’omonimo dramma molièriano e porta alla luce temi quali apparenza e menzogna, sincerità e ipocrisia, seduzione e ricerca di una felicità fatua, ambizione smodata e cinismo, senza rinunciare ad una sottile linea comica.

di Molière – drammaturgia di Fabrizio Sinisi – regia di Valter Malosti – con Valter Malosti, Anna Della Rosa, Sara Bertelà Arsinoé, Edoardo Ribatto, Roberta Lanave, Paolo Giangrasso, Matteo Baiardi e Marcello Spinetta – costumi di Grazia Materia – scene di Gregorio Zurla – luci di Francesco Dell’Elba – cura del movimento di Alessio Maria Romano – canzone di Bruno De Franceschi – al contrabbasso Furio Di Castri – produzione Teatro Piemonte Europa – Teatro Carcano Centro d’Arte Contemporanea – LuganoInScena

Cosa
Quando