Torna alla ricerca

IL NIPOTE DI WITTGENSTEIN – Storia di un’amicizia

In questo nuovo allestimento, Orsini, protagonista assoluto, è la proiezione letteraria di Bernhard intento a raffigurare sé stesso mentre racconta a un’ascoltatrice silenziosa la storia di un’amicizia singolare, di un rapporto tra due pazzi solitari: il primo è lo stesso Bernhard, il secondo è Paul Wittgenstein, personaggio metà reale e metà immaginario, nipote del filosofo Ludwig Wittgenstein.

Di Thomas Bernhard – traduzione di Renata Colorni – adattamento e regia di Patrick Guinand – con Umberto Orsini – e con Elisabetta Piccolomini – scene di Jean Bauer – produzione Compagnia Umberto Orsini.

Cosa
Quando