Torna alla ricerca

LO STRANO CASO DEL CANE UCCISO A MEZZANOTTE

Assieme lieve e profondo, lo spettacolo affronta il difficile tema della diversità. Al centro della scena un adolescente che riesce a mettere a nudo gli egoismi e l’indifferenza degli adulti malgrado il suo punto di vista molto speciale: il quindicenne Christopher ha un disturbo dello spettro autistico che rende complicato il suo rapporto con il mondo.

Di Simon Stephens – tratto dal romanzo di Mark Haddon – traduzione di Emanuele Aldrovandi – regia di Ferdinando Bruni e Elio De Capitani – con Daniele Fedeli, Elena Russo Arman, Davide Lorino, Corinna Agustoni, Cristina Crippa, Marco Bonadei, Alessandro Mor, Nicola Stravalaci e Debora Zuin – scene di Andrea Taddei – costumi di Ferdinando Bruni – musiche originali di Teho Teardo – video di Francesco Frongia – disegni di Ferdinando Bruni – movimenti scenici di Riccardo Olivier e Chiara Ameglio di Fattoria Vittadini – luci di Nando Frigerio – suono di Giuseppe Marzoli – coproduzione Teatro dell’Elfo e Teatro Stabile di Torino.

Cosa
Quando