Torna alla ricerca

MEDEA: a Work in Progress

Attraversando testi di epoche diverse, da Euripide fino a Heiner Muller, i Noma rileggono il mito di Medea attraverso il linguaggio del teatro fisico, dove Medea torna a essere incarnazione della Madre Natura “tradita” dall’umanità stessa. Uno studio ispirato alla definizione di Claudio Magris, per il quale Medea è “la storia di una terribile difficoltà o impossibilità di intendersi tra civiltà diverse, un monito tragicamente attuale su come sia difficile, per uno straniero, cessare veramente di esserlo per gli altri”.

Creazione realizzata in residenza artistica presso Teatro Gioco Vita nell’ambito del Festival “L’altra scena” 2018 – progetto e regia di Andrea  Coppone – con la collaborazione di Jaq Bessell e di Noma Physical Theatre – con Denise Anelli, Carolina Cavallo, Marta Cristofanini, Francesca Danese, Leonardo Delfanti, Carlo Gambaro, Erika Scarcia, Anna Solinas e Margherita Varricchio – produzione Noma Physical Theatre.

Cosa
Quando