TOSCA

Tosca come un film noir: l’opera pucciniana si vede nello storico allestimento del Teatro Regio di Parma che porta la firma del regista Joseph Franconi Lee, ideato nel 1998 da Alberto Fassini, celebre allievo di Luchino Visconti. Uno spettacolo in bianco e nero, quasi un thriller di Hitchcock, squarciato da pochi e intensi colori e ad alto effetto scenico, pronto a rinnovare il dramma di Tosca, Cavaradossi e Scarpia.

Dramma lirico di Giacomo Puccini composto su libretto di Luigi Illica e Giuseppe Giacosa – tratto dal dramma omonimo di Victorien Sardou – allestimento di Alberto Fassini ripreso dal regista italoamericano Joseph Franconi Lee – con l’Orchestra Filarmonica Italiana diretta da Sesto Quatrini – e con il Coro del teatro Municipale di Piacenza guidato da Corrado Casati – le voci bianche del Coro Farnesiano di Piacenza guidate da Mario Pigazzini – interpreti: Susanna Branchini (Floria Tosca), Stefano La Colla (Mario Cavaradossi), Amartuvshin Enkhbat (il barone Scarpia), Mattia Denti, Valentino Salvini, Luca Casalin, Nicolò Ceriani, Simone Tansini – scene e costumi di William Orlandi – luci di Roberto Venturi – coproduzione Fondazione Teatri di Piacenza, Fondazione Teatro Regio di Parma e Fondazione Teatro Comunale Luciano Pavarotti di Modena – allestimento del Teatro Regio di Parma.

Cosa
Quando