Torna alla ricerca

Una notte sbagliata

Tano, un uomo ai margini, un disabile mentale, debole, indifeso, fragile, da maneggiare con cura, è il protagonista di un flusso narrativo poliedrico e caleidoscopico. Senza alcuna ragione Tano viene pestato a morte da alcuni agenti. Uno spettacolo che riflette su quel meccanismo che va al di là della casualità, al di là della sfortuna, del destino che ti fa essere nel posto sbagliato al momento sbagliato e che ti pone di fronte alla crudeltà di chi si fa forte con i deboli.

Di e con Marco Baliani – regia di Maria Maglietta – musiche di Mirto Baliani – costumi di Stefania Cempini – disegni di Marco Baliani – produzione Marche Teatro.

Cosa
Quando