TEATRO CARLO GOLDONI

Foto di Andrea Scardova (Fototeca Istituto beni culturali Regione Emilia-Romagna)
Foto di Andrea Scardova (Fototeca Istituto beni culturali Regione Emilia-Romagna)
Foto di Andrea Scardova (Fototeca Istituto beni culturali Regione Emilia-Romagna)
Foto di Andrea Scardova (Fototeca Istituto beni culturali Regione Emilia-Romagna)

Alla fine del 1700, per scongiurare i rischi di incendio che minacciavano il teatrino in legno ricavato nella “Fabbrica dell’Abbondanza”, dove si conservava il frumento, il Consiglio cittadino di Bagnacavallo deliberò di costruire una nuova sala a poca distanza dal Palazzo Comunale. Il progetto, affidato al disegno neoclassico dell’architetto bolognese Filippo Antolini e ai pennelli del pittore ferrarese Francesco Migliari, venne realizzato solo quarant’anni dopo ma il risultato valse il tempo speso: platea a ferro di cavallo, tre ordini di palchi più un loggione con archi a tutto sesto, soffitto affrescato con volta a ombrello. Inaugurato nel 1845 con una doppia rappresentazione lirica ‒ “Ernani” di Giuseppe Verdi e “Parisina” di Gaetano Donizetti ‒ il teatro verrà intitolato al commediografo Carlo Goldoni nel 1907, bicentenario della sua nascita: il padre era stato medico condotto nel paese romagnolo, dove è sepolto.

La gestione attuale è affidata dal Comune di Bagnacavallo ad “Accademia Perduta / Romagna Teatri”, il centro di produzione diretto da Ruggero Sintoni e Claudio Casadio, attivo dal 1982 con spettacoli rivolti ai più giovani, tematiche imperniate sull’impegno civile e importanti collaborazioni dentro e fuori i confini nazionali. Il cartellone spazia tra prosa, teatro per ragazzi, proposte di ricerca e musica d’autore.

TEATRO CARLO GOLDONI - Piazza Libertà, 18 - 48012 Bagnacavallo (RA)
Visualizza su google maps
di Laurent Mauvignier - traduzione di Yasmina Melaouah - regia di Roberto Andò - con Vincenzo Pirrotta - produzione Società per Attori - coproduzione Accademia Perduta Romagna Teatri
Liana Mosca, violino - Gianni de Rosa, viola - Marcello Scandelli, violoncello
di Roberto Alajmo - con David Coco, Roberta Caronia, Roberto Nobile, Stefania Blandeburgo, Claudio Zappalà - musiche di Nicola Piovani - regia di Armando Pugliese - Teatro Biondo Palermo
Ottavio Dantone – clavicembalo e direzione
Giuseppe Marini legge la novella di Fred Uhlman
Creato e diretto da Alessandro Pietrolini - testi e regia di Antonio Villella, Alessandro Pietrolini - direzione coreografica Federica Vaccaro - costumi di Ileana Prudente, Irene Chiarle - Produzione e distribuzione: Equipe Eventi sas /Sonics Srl
di e con Cecilia d'Amico
drammaturgia e regia Marco Martinelli - con Luigi Dadina e Gianni Parmiani - produzione Teatro delle Albe / Ravenna Teatro
Michele Pasotti, liuto e direzione - Francesca Cassinari, soprano - Alena Dantcheva, soprano - Gianluca Ferrarini, tenore - Efix Puleo, viella da braccio - Teodoro Baù, viella da gamba - Federica Bianchi, clavicymbalum
Esercizio vocale con gli allievi del Corso di Alta Formazione “Il ritmo drammatico” - di Chiara Guidi, da H. Von Kleist -  presentato da Accademia Perduta/Romagna Teatri, in collaborazione con La Bottega dello Sguardo

Info

Piazza Libertà, 18 - 48012 Bagnacavallo (RA)
0545 64330
teatrogoldoni@accademiaperduta.it
Web

Scheda

Anno di costruzione
1845
Anno inizio attività
1845
Secolo costruzione
XIX
Sale
1
Posti
398
Proprietà
Pubblico
Programmazione
PROSA, CONCERTI, TEATRO RAGAZZI, TEATRO FIGURA
Dati storici
Scheda IBC