TEATRO COMUNALE di BOLOGNA

Foto di Andrea Scardova (Fototeca Istituto beni culturali Regione Emilia-Romagna)
Foto di Andrea Scardova (Fototeca Istituto beni culturali Regione Emilia-Romagna)
Foto di Andrea Scardova (Fototeca Istituto beni culturali Regione Emilia-Romagna)
Foto di Andrea Scardova (Fototeca Istituto beni culturali Regione Emilia-Romagna)

Progettato da Antonio Galli Bibiena, il Teatro Comunale di Bologna fu inaugurato nel 1763, imponendosi come uno dei maggiori teatri lirici al mondo. Sede dell’omonima Fondazione, ne ospita le principali attività artistiche, tra cui numerose rappresentazioni d’opera e di balletto e un’intensa attività concertistica, ed è dotato di un importante archivio storico.
Fin dall’inaugurazione, con la messa in scena de “Il trionfo di Clelia” di Christoph Willibald Gluck, il Comunale è famoso per l’alto livello qualitativo dei suoi spettacoli, la notorietà degli artisti che arrivano da tutto il mondo e la splendida acustica della Sala Bibiena, una delle migliori a livello europeo.
Nel 1867 la prima rappresentazione italiana del “Don Carlo” di Giuseppe Verdi ebbe luogo sul palcoscenico del Bibiena a pochi mesi di distanza dalla “prima” parigina. Ma il Comunale fu anche il primo teatro a mettere in scena opere di Richard Wagner, guadagnando a Bologna la fama di città “wagneriana”. Durante la prima esecuzione italiana del “Lohengrin”, Verdi era seduto in uno dei palchi e aveva tra le mani la partitura del suo “rivale”.

Tra i grandi direttori apparsi sulla scena bolognese ricordiamo: Mariani, Toscanini, Furtwängler, von Karajan, Gavazzeni, Celibidache, Solti, Delman e, più recentemente, Muti, Abbado, Chailly, Thielemann, Sinopoli, Gatti e Jurowski. Le grandi voci storiche del XIX secolo sono passate sul palcoscenico del Comunale: nel XX secolo cantanti quali Stignani, Schipa, Gigli, Di Stefano, Christoff, Tebaldi, Del Monaco e ancora Pavarotti, Freni, Bruson, Horne, Ludwig e Anderson.

Le produzioni più recenti sono state firmate da Emma Dante, Damiano Michieletto, Alvis Hermanis, “La Fura dels Baus”, Pier Luigi Pizzi, Luca Ronconi, Bob Wilson, Pier’Alli, Werner Herzog e Calixto Bieito. Il Teatro si avvale della collaborazione di 85 professori d’orchestra e 56 artisti del coro e realizza in una stagione circa 70 spettacoli d’opera e 30 concerti sinfonici, più numerosi progetti speciali e attività collaterali, anche in collaborazione con le più importanti realtà culturali della regione. Nel 2016, con la “Nona sinfonia” di Beethoven diretta da Michele Mariotti, direttore musicale del Teatro, è stata inaugurata la nuova camera acustica nella Sala Bibiena.

TEATRO COMUNALE di BOLOGNA - Largo Respighi, 1 - 40126 Bologna
Visualizza su google maps
il Festival, dedicato all'espressività attraverso i differenti linguaggi dell'arte, unisce tutti gli eventi che avvengono dentro e fuori il Teatro Comunale di Bologna senza soluzione di continuità, con una programmazione eterogenea che durerà tutta l’estate, da maggio a settembre
Indirizzo
Largo Respighi, 1 - 40126 Bologna
il Festival, dedicato all'espressività attraverso i differenti linguaggi dell'arte, unisce tutti gli eventi che avvengono dentro e fuori il Teatro Comunale di Bologna senza soluzione di continuità, con una programmazione eterogenea che durerà tutta l’estate, da maggio a settembre
Indirizzo
Largo Respighi, 1 - 40126 Bologna
dramma giocoso in due atti su libretto di Angelo Anelli - musica di Gioachino Rossini - regia di Giorgia Guerra - Orchestra del Teatro Comunale di Bologna diretta da Nikolas Nägele - nuova produzione TCBO con Auditorio de Tenerife
compagnia Zappalà Danza - Roberto Zappalà, direttore artistico e coreografo - Puccio Castrogiovanni, scacciapensieri - Arnaldo Vacca, tamburi - coreografie, luci, scene e regia di Roberto Zappalà
tre coreografie per Svetlana Zakharova - Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, diretta da Denis Mahon

Info

Largo Respighi, 1 - 40126 Bologna
051 529019
teatro@comunalebologna.it
Web

Scheda

Anno di costruzione
1763
Numero sale
1
Posti
1006
Proprietà
Pubblico
Programmazione
PROSA, CONCERTI, LIRICA, DANZA
Dati storici
Scheda IBC