TEATRO GIUSEPPE VERDI

Nel 1821 il Consiglio degli Anziani di Castel San Giovanni chiese a Maria Luigia d’Austria, duchessa di Parma e Piacenza, di utilizzare una chiesa e un convento soppressi da Napoleone qualche anno prima, per adibirli a scuola e a teatro. Con il beneplacito della sovrana e i fondi di una sottoscrizione pubblica il progetto fu avviato.
La prima recita, nel 1823, fu “La serva padrona” di Giovan Battista Pergolesi. Per oltre un secolo il teatro funzionò regolarmente, con ben due stagioni liriche annuali, una estiva e una invernale, oltre agli spettacoli di prosa, operetta e balletto. Il 21 maggio 1841 accolse il debutto di Anna Maria “Marietta” Baderna, nativa del paese, nota poi in tutto il mondo come “la perla della danza”.

Chiuso per inagibilità nel 1927, nel secondo dopoguerra è stato ristrutturato radicalmente per trasformarlo in sala cinematografica. I restauri avviati negli anni Ottanta lo hanno riportato in vita nel febbraio del 1990, con un’esibizione dei “Solisti veneti” che ha inaugurato una regolare attività di prosa e musica, gestita dal Comune di Castel San Giovanni in collaborazione con l’Istituto musicale “Pier Luigi da Palestrina” per la parte concertistica. Il foyer ospita mostre d’arte, con particolare attenzione ai giovani autori.

TEATRO GIUSEPPE VERDI - Piazza Chiesa Maggiore, 1 - 29015 Castel San Giovanni (PC)
Visualizza su google maps

Info

Piazza Chiesa Maggiore, 1 - 29015 Castel San Giovanni (PC)
Web

Scheda

Secolo costruzione
XIX
Sale
1
Posti
234
Proprietà
Pubblico
Programmazione
PROSA, CONCERTI