TEATRO HERBERIA

Foto di Andrea Scardova (Fototeca Istituto beni culturali Regione Emilia-Romagna)
Foto di Andrea Scardova (Fototeca Istituto beni culturali Regione Emilia-Romagna)
Foto di Andrea Scardova (Fototeca Istituto beni culturali Regione Emilia-Romagna)
Foto di Andrea Scardova (Fototeca Istituto beni culturali Regione Emilia-Romagna)

Nel 1925 a Rubiera si costituì una società per la costruzione di un nuovo teatro comunale, che prendesse il posto di quello già funzionante dalla fine dell’Ottocento al 1913. Realizzato su un appezzamento di terreno a nord del Forte, venduto a prezzo di costo dal Comune a condizione che l’edificio fosse adibito in perpetuo a luogo di spettacolo, il Teatro Herberia (dal nome originario del paese) fu inaugurato il 14 gennaio 1926 con “La Bohème” di Giacomo Puccini, che apriva il sipario sulla struttura tardo liberty messa a punto dall’ingegnere Antonio Panizzi e dall’architetto Italo Costa di Reggio Emilia.
Il Teatro fu assai attivo fino agli anni Cinquanta del Novecento, quando l’adattamento a cinematografo impose di allargare e arretrare il boccascena, eliminare la buca dell’orchestra e inserire un controsoffitto. Rimasto a lungo chiuso, è stato acquisito dal Comune che nel 1988 ne ha avviato i restauri: il progetto, affidato all’architetto Ada Defez, ha mantenuto l’impostazione stilistica originaria introducendo una serie di accorgimenti tecnologici e funzionali che, a seconda della configurazione scenica adottata, fanno sì che il pubblico possa essere disposto in modo diverso.

Il Teatro Herberia è stato riaperto nel dicembre del 1998 con un happening di tre giorni. Il Comune di Rubiera ne ha affidato la gestione a “La Corte Ospitale”, centro di produzione teatrale attento ai nuovi linguaggi della scena contemporanea, che, oltre a comporre un cartellone dedicato a prosa e teatro ragazzi, produce spettacoli di artisti come Giuliana Musso, Danio Manfredini, Oscar De Summa, Paolo Rossi e Roberta Biagiarelli.

TEATRO HERBERIA - Piazza Gramsci, 1/b - 42048 Rubiera (RE)
Visualizza su google maps
tratto da "Michael Kohlhaas" di Heinrich von Kleist - di Marco Baliani (anche attore narrante) e Remo Rostagno - regia di Maria Maglietta - produzione Trickster Teatro
di Massimo Recalcati - regia di Yasmin Karam - con Mario Perrotta e Paola Roscioli - produzione Teatro Stabile di Bolzano, La Piccionaia Centro di Produzione Teatrale
maschere e teatro fisico, clown e comicità visuale - compagnia Theatre de Gart - consigliato dai 4 anni
di Fabiana Iacozzilli | CrAnPi - spettacolo vincitore in-Box 2019
di e con Davide Enia - musiche composte ed eseguite da Giulio Barocchieri - produzione Teatro di Roma, Teatro Biondo Palermo, Accademia Perduta-Romagna Teatri
di Danilo Conti e Antonella Piroli - produzione Tanti Cosi Progetti - per bambini da 3 a 8 anni
di Doruntina Basha - adattamento e regia di Leonardo Lidi - con Elena Aimone, Noemi Apuzzo, Giulia Salvarani e Giuliana Vigogna - produzione La Corte Ospitale 
di William Shakespeare - traduzione e adattamento Letizia Russo - regia Serena Sinigaglia - con Fausto Russo Alesi, Arianna Scommegna - produzione Teatro Stabile di Bolzano
cabaret/concerto per bimbi - compagnia Kosmocomico - consigliato dai 4 anni
da Carlo Collodi - adattamento e regia di Maria Grazia Cipriani - produzione Teatro del Carretto
installazione drammatica sulle stanze del castello incantato de “La bella addormentata” - ideazione di Madalena Reversa - per uno spettatore alla volta
di Sonia Antinori - regia di Daria Lippi - con Silvia Gallerano - e con Sonia Antinori e Daria Lippi - produzione Malte, Teatro Metastasio di Prato, Otse e Faa
ideazione e regia di Stefano Cordella - scrittura scenica collettiva - con Francesco Meola, Dario Merlini e Umberto Terruso  - produzione Oyes | La Corte Ospitale - ANTEPRIMA

Info

Piazza Gramsci, 1/b - 42048 Rubiera (RE)
0522 622230-621133
info@corteospitale.org
Web

Scheda

Anno di costruzione
1926
Anno inizio attività
1926
Secolo costruzione
XX
Sale
1
Posti
300
Proprietà
Pubblico
Programmazione
PROSA, CONCERTI, TEATRO RAGAZZI, TEATRO FIGURA
Dati storici
Scheda IBC