Nid Platform. Day by day #13 ottobre

13 ottobre 2019

Ultimo giorno della quinta edizione di NID Platform che ha riunito a Reggio Emilia compagnie, stampa e operatori italiani e stranieri per l’appuntamento biennale con il meglio della danza italiana. La giornata è iniziata al Teatro Ariosto con De Rerum Natura, coreografia di Nicola Galli. La danza per il giovane coreografo è strumento poetico per una comprensione più profonda, dinamica e istintiva dell’opera di Lucrezio attraverso un linguaggio vivo, energico e soprattutto poetico.  Il secondo appuntamento, al Teatro Cavallerizza è stato con Joie de vivre di Simona Bertozzi, un pensiero in forma coreografica che si rivolge all’universo vegetale per ricercare quelle attitudini emergenti che si mettono in atto nell’incessante tentativo di giungere a uno stato di felicità. Ultimo spettacolo in programma per questa edizione Harleking di Ginevra Panzetti e Enrico Ticconi. Harleking è un demone dall’identità ambigua e multipla che ricorda l’Arlecchino della Commedia dell’arte, un servo furbo mosso dalle inclinazioni più animali.

Alle 15, 30 infine, al Teatro Valli si sono dati convegno venti giovanissimi critici di danza provenienti da tutta Europa approdati  a Reggio Emilia grazie alla Springback Academy, progetto nato nel network internazionale Aerowaves. Oltre ad assistere a spettacoli, approfondire la storia della danza e della letteratura italiana e riflettere sulla poetica più profonda dell’arte coreutica, questo gruppo di osservatori critici si confronterà su alcune macro-tematiche legate al fare e al guardare il movimento oggi. Il contesto culturale e sociale, le connotazioni politiche, il coinvolgimento del pubblico e la libertà di stampa sono solo alcuni dei temi che sicuramente emergeranno nel corso delle quattro giornate e che verranno affrontati durante Springback Assembly.

Video

Nid Platform 2019. Day by day || 13 ottobre