E' bal. Palcoscenici romagnoli per la danza contemporanea

23 novembre 2018

E’ bal in dialetto romagnolo significa ‘il ballo’, parola che occupa, oggi come ieri, un posto importante nel vocabolario di uno dei territori artisticamente più fertili d’Italia, dove ballare, oggi come ieri, è pratica vitale. Nasce qui, in otto comuni che distano al massimo 20 chilometri l’uno dall’altro, la rassegna E’ Bal – palcoscenici romagnoli per la danza contemporanea, un progetto sostenuto da Ater – Circuito Regionale Multidisciplinare dell’Emilia Romagna e condiviso da L’arboreto – Teatro Dimora di Mondaino, Comune di Rimini, Santarcangelo dei Teatri, Teatro del Drago, Cronopios / Teatro Petrella di Longiano, Città di Cattolica – Assessorato alla Cultura – Ufficio Cinema-Teatro, Comune di Savignano sul Rubicone.

Il cartellone di E’ Bal raccoglie il meglio della danza contemporanea prodotta in Italia e si sviluppa dal 24 novembre 2018 al 4 maggio 2019 in 9 teatri del territorio romagnolo, per un totale di 23 appuntamenti, che includono 17 spettacoli, una masterclass con Raffaella Giordano e 5 residenze di creazione, oltre a un progetto coordinato dal collettivo c_a_p, attivo nella diffusione della cultura della danza contemporanea, che si articola in masterclass, incontri con artisti, lezioni di storia della danza e percorsi di visione, tra Rimini e Santarcangelo.

A dare vita al nuovo circuito dedicato all’arte coreutica contemporanea, sono alcune delle principali istituzioni del territorio dedicate allo spettacolo dal vivo, che hanno unito le proprie forze e incrociato i propri calendari per portare coreografi e performer di diverse generazioni ed estetiche, con spettacoli rivolti non solo a un pubblico adulto ma anche all’infanzia, sui palchi della Romagna: Teatro Dimora di Mondaino, Teatro Il Lavatoio di Santarcangelo di Romagna, Teatro degli Atti e Sala Pamphili del Complesso degli Agostiniani a Rimini, Teatro Comunale di Gambettola, Teatro Moderno di Savignano, Teatro Petrella di Longiano, Salone Snaporaz di Cattolica, Teatro Sociale di Novafeltria.

Si inaugura  sabato 24 novembre, alle ore 21.00, al Teatro Il Lavatoio di Santarcangelo con Avalanche di Marco D’Agostin, accompagnato in scena dalla giovane performer portoghese Teresa Silva, in scena due esseri umani avanzano nell’alba di un pianeta sconosciuto, una terra su cui imparare di nuovo a muoversi: come antiche polveri conservate in un blocco di ghiaccio, tracce di ere geologiche antichissime giunte fino a noi, i due cercano nei corpi e nella voce una nuova articolazione dell’esistenza.
Tra sincretismi linguistici, scomposizione di fonemi e partiture fisiche, D’Agostin indaga la possibilità del corpo di farsi archivio, memoria, immaginando che dalle vite precedenti possa emergere un sapere nuovo. La danza diviene così ricerca accanita di un esito, interrogando la questione del limite e della fine.

Si prosegue il 2 dicembre con la Compagnia Simona Bertozzi / Nexus in Joie de Vivre al Teatro Dimora di Mondaino, prova aperta che conclude la residenza di creazione del nuovo progetto, ideato con Marcello Briguglio, che debutterà il 14 e 15 dicembre al Teatro Storchi di Modena. Ancora in dicembre: il 6 al Salone Snaporaz di Cattolica il duo Ginevra Panzetti e Enrico Ticconi in Harleking, il 12 il collettivo Fattoria Vittadini presenta Vanitas al Cinema Teatro Moderno di Savignano con la coreografia di Francesca Penzo, il 21 Barbara Berti porta Bau#2 al Teatro Il Lavatoio di Santarcangelo di Romagna. A seguire nel 2019, il 19 gennaio al Teatro Comunale di Gambettola andrà in scena Nicola Galli con Mars Kids. Gli appuntamenti proseguono poi dal 16 marzo al 4 maggio 2019 con Luna Cenere, con una prova aperta al termine della residenza creativa al Teatro Petrella, Alice e Tommaso Ruggero, Francesca Penzo e Tamara Grosz, il collettivo Igor & Moreno, la compagnia Muta Imago, il doppio appuntamento con Daniele Ninarello e Manfredi Perego a Rimini; e ancora Daniele Albanese e Eva Karczag, con una prova aperta al termine della residenza creativa al Teatro Petrella, Cristina Kristal Rizzo, Raffaella Giordano, che oltre a presentare Celeste, suo ultimo solo, condurrà una masterclass, Annamaria Ajmone, con una prova aperta al termine della residenza creativa al Teatro Dimora di Mondaino e Masako Matsushita, con una prova aperta al termine della residenza creativa al Teatro Petrella di Longiano.

 

Video

Trailer Avalanche di Marco D’Agostin