Cercasi artisti di casa sul web. Torna il bando per le Residenze Digitali

09 febbraio 2021

Al suo debutto solo pochi mesi fa ha letteralmente spopolato, attirando l’attenzione di quasi quattrocento artisti, artiste, gruppi. Premesse più che valide per dare il via adesso a una seconda edizione del bando delle Residenze Digitali, che da oggi, e fino all’8 marzo, accoglierà proposte artistiche che abbiano nello spazio web il loro habitat ideale.

Il progetto è ideato e promosso dal Centro di Residenza della Toscana, in partenariato con AMAT, la Cooperativa Anghiari Dance HubATCL per Spazio Rossellini, ma nel frattempo, altri quattro partner hanno raccolto la sfida e tra questi non poteva mancare il Centro di Residenza Emilia-Romagna, che entra così nella rete del bando con la Fondazione Luzzati Teatro della Tosse di GenovaZONA K di Milano, contribuendo ad aumentare il contributo stanziato, pari a 3500 euro, per ciascuno dei 6 progetti artistici da selezionare e da sviluppare nel 2021.

Obiettivo del bando è di identificare autori e autrici che stanno allargando i propri confini esplorando possibilità di linguaggio e di forma inedite e innovative, attingendo all’universo web. Non si tratta dunque di riprese di spettacoli, ma di lavori pensati ad hoc per un formato tutto da inventare a partire dalla grammatica della rete. Per partecipare è necessario indicare anche le modalità di fruizione e interazione da parte dello spettatore, per il quale sia previsto un accesso attraverso il pagamento di un biglietto, in modo da valorizzare il lavoro dell’artista.

Tutto il processo di creazione artistica sarà seguito dai partner di progetto e potrà contare sulla collaborazione di tre tutor, esperte della creazione digitale: le studiose Laura Gemini, Anna Maria Monteverdi e Federica Patti, ognuna delle quali curerà 2 progetti. Ogni proposta deve prevedere una restituzione online aperta al pubblico, che si terrà nel corso della settimana dal 22 al 28 novembre 2021. Oltre ai 6 progetti vincitori, è prevista poi l’eventualità che i promotori del bando segnalino un numero ristretto di altri progetti. Per partecipare alla selezione occorre seguire le indicazioni su www.ilsonar.it. Tra 29 e 31 marzo è previsto un colloquio con i candidati che avranno superato la prima fase della selezione.