I concerti delle Feste

18 dicembre 2019

La tradizione si rinnova e le città dell’Emilia-Romagna si vestono a festa, tra luminarie, installazioni, mercatini, alberi addobbati e un ricco palinsesto di iniziative culturali programmate per vivere al meglio gli ultimi scorci di questo 2019, celebrare la Natività e festeggiare l’arrivo del 2020. A questo colorato e gioioso scenario urbano i teatri e le chiese danno il loro contributo offrendo una ricca colonna sonora, con concerti di ogni genere e per ogni gusto, da quello classico a quello pop, folk, jazz e rock, dall’orchestrale al cantautorale, dal tecnologico allo spirituale, con numerosi cori gospel.

Tra i concerti dedicati espressamente al Natale, ricordiamo il Concerto per la Natività in programma alla Basilica di San Francesco di Ravenna il 22 dicembre, con solisti, coro ed orchestra della Cappella Musicale della Basilica di San Francesco diretti da Giuliano Amadei, il coro Ecce Novum di Cesena diretto da Silvia Biasini e il Gamma Chorus di Poggio Rusco diretto da Luca Buzzavi. Per l’occasione, il seicentesco Magnificat di Johann Kuhnau sarà accompagnato, a margine del concerto, da riflessioni spirituali di Luciano Fanin. All’Abbazia di San Mercuriale di Forlì, il 20 e 21 dicembre, sotto la direzione di Enrico Pollini si esibisce l’Orchestra Bruno Maderna, assieme ai Cori San Paolo e Cappuccinini e al soprano Silvia Bertaccini, per un Grande concerto di Natale. Il programma prevede l’esecuzione di autori classici alternati a brani natalizi.

Il 21 dicembre il piacentino Milestone ospiterà il consueto Concerto di Natale della Milestone School of Music: come ogni anno, la scuola di musica che da ormai dodici anni vive e lavora nella sede del Piacenza Jazz Club farà gli auguri alla città invitandola ad ascoltare gli allievi dei corsi avanzati della struttura didattica. A Parma invece arriva la leggenda del rock Ian Anderson, con i suoi Jethro Tull: l’appuntamento, intitolato Christmas With, è nella Chiesa di San Vitale il 20 dicembre, per una serata intima che lega la musica alla beneficenza. Christmas time is here è invece il titolo del concerto in programma al Teatro Comunale Ebe Stignani di Imola il 27 dicembre. La serata, a ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria, vedrà protagonista una delle voci più potenti e significative della scena contemporanea, Karima, per un viaggio nel repertorio natalizio tra jazz, soul e gospel.

Musica jazz, soul e blues animano anche il Natale al Socjale di Ravenna con l’Orchestra dei Giovani di Ravenna (ODG Big Band) diretta da Franco Emaldi, che incontra Mario Biondi il 20 dicembre. Nell’ambito di Paradoxes, rassegna di live performance musicali ideata da Orthographe, il 23 dicembre al Planetario di Ravenna si esibirà la formazione spin-off dei Ponzio Pilates, per una serata dal titolo Christmas Evil che punta il dito, e gli strumenti musicali, contro il consumismo natalizio. Il gospel, ovvero la buona novella, offre variegate performance e contaminazioni di generi e di tempi, tra gospel tradizionale e quello moderno. Sul palco del Celebrazioni di Bologna, il 19 dicembre arrivano le migliori voci del panorama gospel statunitense: The Harlem Spirit Of Gospel Choire. Sotto la direzione di Anthony Morgan, la serata offre un repertorio misto di brani che spaziano dal classico alla rivisitazione di composizioni moderne. La sera successiva al Teatro CorTe di Coriano troviamo un’altra formazione gospel americana: One Voice, dall’inconfondibile sonorità black, guidata dalla figura carismatica di Nate Brown.

Il 21 dicembre invece, al Teatro Comunale Gonzaga – Ilva Ligabue di Bagnolo in Piano si esibirà United Voices Gospel, un gruppo di artisti indipendenti, coristi gospel professionisti di grande talento, originari del Nord-Est degli Stati Uniti. Il 23 dicembre al Teatro dei Fluttuanti della ferrarese Argenta, arriva South Carolina Mass Choir, una prestigiosa corale gospel proveniente dalla Carolina del sud fondata e diretta da Michael Brown. Poi si cambia continente: al Mercato Sonato di Bologna, infatti, il 27 dicembre arriva l’African Gospel, proposto dal trio Insingizi con tre voci a cappella e il classico stile vocale africano ‘mbube. Tornando al gospel statunitense il 29 dicembre, in Piazza del Popolo a Ravenna (a ingresso libero) si esibirà il Virginia Gospel Ensemble diretto da Earl Bynum, che propone un mix di molteplici influenze di gospel tradizionale e contemporaneo, con arrangiamenti jazz. Nella stessa piazza il 31 dicembre arriva Spirit of New Orleans, un’originale, numerosa e spettacolare formazione composta da alcuni fra i migliori musicisti gospel delle chiese battiste di New Orleans e della Louisiana, titolari del “Grand Staff Award”. Capodanno insieme è il titolo di questa serata che vedrà nascere il nuovo anno e che agli Spirit aggiunge la voce di Noreda Graves, soprano solista dell’Harlem Gospel Choir e del coro dell’Anthony Morgan Inspirational Choir of Harlem. Noreda Graves torna sul palco ravennate anche il giorno successivo, il 1° gennaio, per un concerto mattutino al Teatro Alighieri. E sempre il 1 gennaio al Teatro Comunale di Gambettola arriva lo Spirits Rejoice Gospel Choir con un repertorio che comprende sia alcuni dei brani più significativi e conosciuti della tradizione Gospel e Spiritual sia brani del gospel moderno.

Infine, Spiagge Soul, il Festival diffuso di musica soul che da un decennio anima le estati dei lidi ravennati ospitando grandi artisti di fama internazionale, propone una propria produzione che riunisce alcuni fra i più affezionati amici musicisti del Festival, per una scaletta preparata appositamente per l’occasione: il filo conduttore sarà il tema del Natale e delle musiche legate alla sfera spirituale afroamericana, Gospel e Spiritual. Il concerto avrà luogo a Piazza del Popolo nel pomeriggio del 28 dicembre, a ingresso libero.

Tra numerosi concerti di Capodanno ricordiamo ancora quello al Teatro Duse di Bologna (il 27 dicembre sera e il 28, pomeriggio e sera) dell’Orchestra Senzaspine, formata da musicisti under 35, che propone Bollicine, spumeggiante appuntamento di fine anno tra giri di valzer, polke e quadriglie. Non mancheranno le più belle pagine firmate dalla famiglia Strauss, l’intramontabile repertorio italiano e il gran finale con la Marcia di Radetzky. Il 27 e 28 dicembre Vinicio Capossela e la sua band rinnovano invece la tradizione natalizia al Fuori Orario di Gattatico con un Concerto delle feste per uomini e bestie. Le serate saranno una il proseguimento dell’altra, “festa dei folli e sua vigilia”, con classici natalizi e canti in latino e in volgare, ballate giullaresche e jumping jive, punk medievale e Pogues.

E ancora: al Palazzo del Turismo di Riccione il 29 dicembre Ezio Bosso dirigerà la Europe Philharmonic Orchestra per un Concerto degli Auguri; all’Auditoriuim Paganini di Parma il 1 gennaio, Nikolaj Znaider si esibirà sia in veste di direttore, con la Filarmonica Arturo Toscanini, che come solista, in un Concerto di Capodanno; al Teatro Comunale di Ferrara, sempre il 1° gennaio, il Concerto di Capodanno vedrà protagonista l’Orchestra a plettro di Gino Neri diretta da Giorgio Fabbri. Capodanno di comunità al Laura Betti di Casalecchio di Reno, martedì 31 dicembre, con atmosfere musicali retrò, suggestioni circensi e colori felliniani. Si tratta di un concerto-spettacolo dei Camillocromo, con la loro “musica per ciarlatani, ballerine e tabarin”.

Un Capodanno in 1km² è ciò che offrono invece i Bluebeaters nella Piazza Ganganelli di Santarcangelo di Romagna il 31 dicembre, aggiungendo al concerto il videomapping di Motus. Dalla Stagione Agorà arriva poi, il 26 dicembre, il Galà di Santo Stefano, tradizionale concerto di musica classica con i vincitori del concorso musicale regionale Premio Alberghini in programma al Biagi D’Antona di Castel Maggiore. Il 1° gennaio, nella Sala Città di Claterna di Ozzano dell’Emilia, la grande promessa della musica Marco Rizzello, vincitore del Concorso pianistico internazionale Andrea Baldi 2019, propone un Concerto di Capodanno, con musiche di Beethoven, Liszt e Rachmaninov.

Infine, tra numerosissimi altri appuntamenti musicali segnaliamo il nuovo progetto artistico di Gianni Morandi: 20 concerti e un solo palcoscenico al Teatro Duse di Bologna, dove Morandi canta brani che hanno conquistato intere generazioni, ma racconta anche aneddoti, incontri, sfide, sogni, momenti importanti della sua vita. Sei dei venti appuntamenti di questo progetto dal significativo titolo Stasera gioco in casa – Una vita di canzoni sono in programma nel periodo delle feste, dal 20 dicembre al 4 gennaio.