Coronavirus. Dalla Giunta regionale i primi provvedimenti per la cultura

09 marzo 2020

“Dopo l’accordo sullo sblocco della cassa integrazione in deroga, che ha messo a disposizione 38 milioni di euro a tutela di imprese e lavoratori, per garantire la continuità di reddito i lavoratori in ogni tipo di impresa – ha affermato il presidente Stefano Bonaccini – destiniamo a welfare e aziende oltre 45 milioni di euro, attraverso il bilancio regionale e l’intera struttura, grazie alla quale anticiperemo pagamenti programmati da qui a fine anno”.

Si tratta di un primo stanziamento straordinario di 15 milioni dal bilancio regionale e di oltre 30 milioni di liquidazione anticipata di contributi. In particolare saranno destinati al settore cultura fino a 6 milioni di euro, quale primo acconto, anticipato di tre mesi, dei contributi previsti dalla legge regionale sullo spettacolo (L. 13/99).