A Emilia Romagna Festival l’Inferno di Malkovich

20 aprile 2021

L’apertura della XXI edizione di Emilia Romagna Festival sarà nel segno di Dante e di una star internazionale che nel corso di quarant’anni di carriera tra cinema, teatro e televisione, di discese agli inferi e nei labirinti della psiche umana ne ha sperimentate molte interpretando personaggi indimenticabili come quello di Papa Giovanni Paolo III nella recentissima serie cult The New Pope diretta da Paolo Sorrentino. Per celebrare i 700 anni dalla morte del Sommo Poeta, il festival romagnolo ospita infatti l’attore statunitense John Malkovich, protagonista di un progetto in cui la sua speciale interpretazione delle intramontabili terzine dantesche incontra musica contemporanea e traduzione di prestigio.

Lo spettacolo s’intitola John Malkovich’s Inferno e andrà in scena il 24 giugno alle 21.30 nella cornice della magnifica Rocca Sforzesca di Imola, con la complicità del direttore e flautista Massimo Mercelli (che ha anche ideato il progetto), dell’ensemble de I Solisti Aquilani e con la musica di Gabriel Prokofiev. Creato per un palcoscenico internazionale, questa rilettura della prima cantica dantesca sarà proposta in inglese con proiezioni del testo in italiano, nella storica traduzione di Henry Wadsworth Longfellow, il letterato e poeta americano che nel 1867 completò la prima traduzione americana della Divina Commedia. A curare il disegno drammaturgico complessivo è invece l’attrice, autrice e regista, Elena Bucci.

Dopo la prima assoluta di Imola, lo spettacolo farà tappa al Castello di San Giusto di Trieste il 2 luglio, al Teatro Greco di Taormina il 4 luglio, al Festival Ljubljana il 7 luglio e al Teatro Arcimboldi di Milano il 3 dicembre. Altre date in Italia e all’estero saranno annunciate successivamente.