Estate a teatro. Due rassegne al Laura Betti

07 giugno 2021

Dall’11 al 27 giugno il Teatro Comunale Laura Betti torna ad accogliere in presenza il suo pubblico per ricominciare a tessere dal vivo i fili dello speciale rapporto con la comunità che caratterizza il teatro di Casalecchio di Reno. Ater Fondazione riavvia la stagione con ben due rassegne estive ambientate nel magnifico Parco del Museo Casa Nena, un progetto di musealizzazione realizzato di recente con l’intento di riportare all’antico splendore un palazzo ricco di mobili, quadri, ceramiche e memorie collezionati dai diversi rami di una famiglia che vi ha dimorato per generazioni.

Spettacoli e incontri saranno al centro di una rassegna per adulti inserita all’interno di Politicamente Scorretto, progetto nato nel 2005 con Carlo Lucarelli per combattere mafie e corruzione attraverso la cultura. Si parte l’11 giugno alle ore 21.30 con The Black’s Tales Tour di e con Licia Lanera, attrice e regista di punta della scena teatrale nazionale, già Premio UBU nel 2014. Lo spettacolo è una sorta di concerto rock per voce sola con Qzerty alla musica dal vivo, in cui Lanera parte dalle fiabe classiche per raccontare cinque figure femminili intrappolate dalle proprie paure. Il 16 giugno è la volta invece di Controcanti, spettacolo con Carlo Lucarelli e i musicisti Alessandro Nidi e Marco Caronna, un viaggio tra gli orrori della censura dell’epoca fascista e nelle forme di censura che ancora caratterizzano il presente. Si conclude il 18 e 19 giugno con Storia di un oblio di Laurent Mauvignier, un monologo con Vincenzo Pirrotta diretto da Roberto Andò, che racconta la terribile storia vera di un giovane uomo pestato a sangue dai vigilantes in un supermercato per aver rubato una lattina di birra. A latere degli spettacoli il 14 giugno al Laura Betti è in programma una giornata dedicata alla parola nella musica rap con Murubutu in dialogo con il critico Pierfrancesco Pacoda e Willy Peyote in dialogo con Carlo Lucarelli (ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria).

Al pubblico dei piccoli e delle piccole è dedicato invece Levare le ancore, rassegna inserita nell’ambito del cartellone regionale di ATER EstateRagazzi. Si comincia il 13 giugno alle ore 18.30 con Mattia e il nonno, spettacolo di Factory Compagnia tratto dal libro omonimo di Roberto Piumini con la straordinaria interpretazione di Ippolito Chiarello: un lavoro sul ciclo della vita che con delicatezza rafforza nei piccoli il valore delle radici familiari. Il 20 giugno è di scena invece Cattivini, uno spettacolo di Valentino Dragano di Kosmicomico Teatro, un omaggio in forma di concerto al sovvertimento delle regole che fa dell’attitudine alla monelleria dei bambini un valore prezioso. Chiude la rassegna il 27 giugno I brutti anatroccoli di e con Silvano Antonelli della Compagnia Stilema pensato per i bambini dai 3 anni in poi. Ispirato alla fiaba di Hans Christian Andersen, il progetto racconta la classe come il luogo in cui ci si costruisce la propria identità fin da piccoli.