La lirica a casa piace. I grandi numeri del Festival Verdi Home Streaming

06 aprile 2020

A Parma dovevano essere settimane, mesi arroventati dalle centinaia di eventi del cartellone di Parma 2020, quelli che invece ci ritroviamo a trascorre chiusi in casa. Ma la cultura ha continuato comunque a battere il tempo grazie al Festival Verdi Home Streaming organizzato dal Teatro Regio, che è riuscito a portare la grande lirica direttamente nei nostri salotti grazie allo streaming gratuito e in HD di undici grandi produzioni del Regio.

Nei suoi primi appuntamenti dal 20 marzo a oggi, il festival ha ottenuto risultati eccezionali, con oltre 100.000 visualizzazioni, cinque volte il volume di traffico abituale sul sito del teatro, 30.000 nuovi utenti collegati da 122 paesi tutto il mondo e 53.000 utenti nella sola settimana di lancio del progetto. Un importante traguardo di condivisione raggiunto grazie alla collaborazione con il nostro portale nell’ambito del progetto #laculturanonsiferma, con  parmaritrovata.it, e con gli Istituti Italiani di Cultura all’estero e le numerose Ambasciate internazionali che si sono fatte promotrici dell’iniziativa.

Dopo le emozioni senza tempo rivissute dal 20 marzo ad oggi con La traviata, Nabucco, Rigoletto, Falstaff, Aida, La forza del destino, Macbeth, Il Corsaro ed Ernani, mancano all’appello lo Stiffelio e il Don Carlo, in programma rispettivamente il 7 e 9 aprile. Le due opere saranno come al solito trasmesse alle 20 e rese disponibili fino alla mezzanotte del giorno successivo alla messa in onda.

Ma non è finita qui, perché agli undici titoli pescati tra i più applauditi delle ultime quindici edizioni del Festival Verdi, trasmessi nella versione originale con sottotitoli in italiano, si aggiungono poi due appuntamenti che impreziosiscono ulteriormente il cartellone web del Regio, ovvero I due Foscari, per la regia di Leo Muscato, in programma il 14 aprile 2020 alle 20 e Nabucco, nella visione distopica di Ricci/Forte, in onda il 17 aprile sempre alle 20.

Si tratta, per questi due titoli, di opere prodotte in dvd da Dynamic e presentate in assoluta anteprima grazie alla collaborazione di OperaVision, piattaforma online libera e gratuita di Opera Europa, dove saranno visibili per sei mesi dalla data della loro prima trasmissione. L’occasione è ghiotta, perché entrambe le opere sono fresche di debutto. Il nuovo allestimento dei Due Foscari, infatti, ha aperto il Festival Verdi 2019 a fine settembre. La firma di Leo Muscato garantisce una regia astratta e intensa che amplifica il carattere dell’opera verdiana in cui la musica scava, per la prima volta attraverso singoli temi per ciascun personaggio, nei legami più intimi, quelli familiari, e svela i contrasti interiori che dilaniano le coscienze. Le scene dell’allestimento sono firmate da Andrea Belli, i costumi da Silvia Aymonino, le luci da Alessandro Verazzi e protagonisti in scena sono Vladimir Stoyanov, Stefan Pop, Maria Katzarava, Giacomo Prestia, Francesco Marsiglia, Erica Wenmeng Gu, Vasyl Solodkyy e Gianni De Angelis. Alla testa della Filarmonica Arturo Toscanini, dell’Orchestra Giovanile della Via Emilia e del Coro del Teatro Regio di Parma preparato da Martino FaggianiPaolo Arrivabeni dirige la partitura di quest’opera tormentata e drammatica nell’edizione critica curata da Andreas Giger.

Anche il Nabucco firmato da Ricci/Forte ha debuttato al Regio a fine settembre. Nel nuovo allestimento, realizzato in coproduzione col Teatro nazionale croato di Zagabria, con la consueta originalità e allontanandosi da letture politiche precostituite, l’esplosiva coppia, tra le più note e premiate del teatro di ricerca (insignita anche del Premio Abbiati) ha ambientato il capolavoro verdiano in un futuro prossimo popolato da guerre, sterminio e macerie, leggendo l’opera soprattutto come “un risveglio di coscienza, un viaggio di anime pronte a riscoprire il significato di mantenere dritta la schiena”. Le scene dello spettacolo sono di Nicolas Bovey, i costumi di Gianluca Sbicca, le luci di Alessandro Carletti e le coreografie di Marta BevilacquaFrancesco Ivan Ciampa, sul podio della Filarmonica Arturo Toscanini e del Coro del Teatro Regio di Parma preparato da Martino Faggiani, dirige l’opera nell’edizione critica a cura di Roger Parker. Protagonisti in scena Amartuvshin Enkhbat,  Ivan Magrì, Michele Pertusi, Saioa Hernández, Annalisa Stroppa, Gianluca Breda, Manuel Pierattelli ed Elisabetta Zizzo. All’Orchestra Giovanile della Via Emilia sono affidati gli interventi musicali in palcoscenico.

 

I prossimi appuntamenti

 

martedì 7 aprile 2020, ore 20.00,
disponibile fino alle ore 24.00 di mercoledì 8 aprile 2020
STIFFELIO
Interpreti principali Luciano Ganci (Stiffelio), Maria Katzarava (Lina), Francesco Landolfi (Stankar), Giovanni Sala (Raffaele)
Direttore Guillermo Garcia Calvo
Regia Graham Vick
Festival Verdi 2017
Naxos, Durata 119’

 

giovedì 9 aprile 2020, ore 20.00,
disponibile fino alle ore 24.00 di venerdì 10 aprile 2020
DON CARLO
Interpreti principali Michele Pertusi (Filippo), José Bros (Don Carlo), Vladimir Stoyanov (Rodrigo), Ievgen Orlov (Il Grande Inquisitore), Serena Farnocchia (Elisabetta di Valois), Marianne Cornetti (La Principessa Eboli)
Direttore Daniel Oren
Regia Cesare Lievi
Festival Verdi 2016
Dynamic, Durata 182’

 

martedì 14 aprile 2020, ore 20.00,
disponibile fino alle ore 12.00 di mercoledì 14 ottobre 2020
I DUE FOSCARI
Interpreti principali Vladimir Stoyanov (Francesco Foscari), assieme a Stefan Pop (Jacopo Foscari), Maria Katzarava (Lucrezia Contarini), Giacomo Prestia (Jacopo Loredano), Francesco Marsiglia (Barbarigo).
Direttore Paolo Arrivabeni
Regia Leo Muscato
Festival Verdi 2019
Dynamic, Durata 120’
OperaVision

 

venerdì 17 aprile 2020, ore 20.00,
disponibile fino alle ore 12.00 di sabato 17 ottobre 2020
NABUCCO
Interpreti principali Amartuvshin Enkhbat (Nabucco), Ivan Magrì (Ismaele), Michele Pertusi (Zaccaria), Saioa Hernández (Abigaille), Annalisa Stroppa (Fenena).
Direttore Francesco Ivan Ciampa
Regia Stefano Ricci
Festival Verdi 2019
Dynamic, Durata 146’
OperaVision