Le good vibs del jazz manouche al Pennabilli Django Festival

20 dicembre 2018

“Ricreare a Pennabilli la calda atmosfera che si respira nei Jazz Club delle capitali europee,  portare dell’ottima musica nei bar e nei locali  per godere le “good vibrations” che si sprigionano dalle jamsession notturne, mentre fuori magari nevica…”

Il sogno musicale di Enrico Partisani, presidente dell’ Associazione culturale Ultimo Punto che a Pennabilli organizza anche il Festival Internazionale di Arti Performative “Artisti in Piazza”, diventa realtà nel cuore della cittadina riminese, da venerdì 28 a domenica 30 dicembre. Qui infatti torna per la settima volta il Pennabilli Django Festival, festival internazionale di musica jazz manouche. Dedicato alla straordinaria figura di Django Reinhardt, ideatore e massimo esponente del genere musicale “manouche” detto anche “gypsy swing”, il festival propone concerti, jam sessions, seminari e passeggiate. In questa edizione i concerti principali si svolgeranno negli spazi dell’Hotel Duca Montefeltro (alle 21.15), ma nei tre giorni del festival un po’ ovunque, tra strade e locali “hot club” del paese ci saranno incontri e esibizioni dei gruppi musicali ospiti del festival, a cominciare da un concerto-aperitivo (alle 17.00) presso la location dell’Orto dei Frutti Dimenticati e proseguendo fino a tarda notte (dalle 23.30) con concerti e jam session presso l’Ostello Montefeltro.

Tra gli ospiti di questa edizione spicca Tchavolo Schmitt, in programma sabato 29 dicembre presso l’Hotel Duca del Montefeltro. L’artista francese, raramente in Italia, è una leggenda vivente della chitarra swing e per la prima volta si esibisce in trio proprio a Pennabilli. Segnaliamo inoltre i seminari di chitarra con Fanou Torracina, Tchavolo Schmitt e Peo Alfonsi e un originale appuntamento che avrà luogo sabato 29 dicembre (alle 14.00): si tratta di “Gipsy Trail” una passeggiata nei boschi intorno a Pennabilli con sorpresa musicale del gruppo Retriò swingin’ project, a cura delle associazioni Chiocciola la casa del Nomade e D’là de’ foss con la collaborazione del Museo Naturalistico del Parco Sasso Simone e Simoncello di Pennabilli.

Il programma completo del festival – creato assieme a Tolgaè consultabile sul sito: www.pennabillidjangofestival.com.