W il circo!

19 dicembre 2019

Poesia, magia, colore. Gli ingredienti del circo sono perfetti per trascorrere le feste all’insegna del sogno e della condivisione di uno spazio incantato che unisce grandi e piccoli nella meraviglia. Le occasioni per riunirsi in un teatro o sotto un tendone in Regione sono molte, a partire dall’immancabile appuntamento con Tutti Matti sotto Zero, rassegna organizzata da Teatro Necessario che tra dicembre e gennaio porta al Parco della Cittadella di Parma due opere speciali. Dal 25 al 29 dicembre e l’1,3,4, 5 e 6 gennaio in prima nazionale arriva la compagnia francese Bêtes de Foire con Petit Théâtre de gestes, un’opera di circo in miniatura firmata da due talentuosi artigiani, Elsa De Witte e Laurent Cabrol, che immergono il pubblico in un universo assurdo e comico, popolato da una moltitudine di bizzarri e colorati esserini costruiti dai due artisti (su richiesta della compagnia è consentito l’accesso solo ai bambini dagli 8 anni in su). Il 31 dicembre e l’1, 2, 3, 4 e 6 gennaio torna invece a grande richiesta il riallestimento di Verdi Circus, il cabaret di Circo El Grito e Teatro Necessario dedicato a Giuseppe Verdi, commissionato e realizzato da Teatro Regio di Parma per Verdi Off 2019.

A Bologna, invece, dal 26 dicembre al 19 gennaio torna il Circo d’Inverno a Villa Angeletti. Al centro del programma, per ben diciotto repliche, Atomic Pandoro, uno spettacolo della Compagnia ArterGo che fonde musica dal vivo, canto, teatro, circo contemporaneo, con un occhio alle discipline tradizionali come corda volante, palo cinese, acrobatica collettiva, giocoleria. Nel frattempo, il 26 dicembre il Teatro Tanzi di Felegara – Medesano si riempirà di bolle di sapone grazie a Michele Cafaggi e al suo racconto visuale Ouverture des saponettes. Ispirato alle atmosfere del circo e del varietà, lo spettacolo propone clownerie, pantomima e musica.

Dal 31 dicembre al 6 gennaio al TEA – Teatro Europauditorium di Bologna arriva Tilt, show francese inedito liberamente ispirato al capolavoro di Steven Spielberg Ready Player One e messo in scena da Le Cirque World’s Top Performers, compagnia formata da alcuni dei migliori artisti del Nouveau Cirque e provenienti dal Cirque du Soleil. Il 31 dicembre al Teatro Storchi di Modena sarà invece possibile salutare l’anno immergendosi nelle sognanti atmosfere di un regno notturno con Circus Abyssinia e il loro Ethiopian Dreams, scritto da Cal McCrystal e diretto da Bichu Tesfamariam. Il 5 gennaio, con una doppia replica pomeridiana, al Teatro del Cerchio di Parma arriva la Compagnia Circolabile con Andrea Menozzi e il suo Plato, uno spettacolo che intreccia le arti circensi al mimo, il divertimento alla poesia gestuale.

Moltissimi gli appuntamenti per il giorno dell’Epifania. Il 6 gennaio, infatti, al Teatro Comunale Marconi di Sasso Marconi i bambini più piccoli potranno seguire la “vita” di un palloncino scappato dalle mani dei due clown Andrea Meroni e Fabio Lucignano di Manicomics Teatro che propongono, a ingresso libero, il loro Balloon. Al Teatro De Andrè di Casalgrande protagonista sarà invece il linguaggio universale del mimo, tra oggetti che prendono vita, giochi di luci, bolle di sapone giganti e marionette: è Epiphany Dreams, uno spettacolo visuale ricco di magia impreziosito dalle musiche del violinista David Garret che al centro della scena vede una ballerina e un clown, Katastrofa Clown, nome d’arte di Andrea Fedi. Infine, al Teatro Diego Fabbri di Forlì andrà in scena Sotto la neve – minuetto d’inverno prodotto da Accademia Perduta/Romagna Teatri. Dedicato alle stagioni e diretto da Marcello Chiarenza, lo spettacolo è un gioco buffo portato avanti con ironia e dolcezza da due attori-clown che coinvolgono il pubblico dei piccoli e dei grandi spettatori, accompagnati dalle musiche originali di Carlo Cialdo Capelli.