Riccardo Muti sul podio dell'Orchestra Giovanile Luigi Cherubini a Bologna e Ferrara

16 settembre 2020

È un’occasione imperdibile quella offerta da Ravenna Festival, Bologna Festival e Fondazione
Teatro Comunale di Ferrara, insieme per due concerti di Riccardo Muti sul podio dell’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini. In programma la Sinfonia “dal nuovo mondo” di Dvořák e pagine di Giuseppe Martucci (Notturno op.70), Marco Enrico Bossi (Serenatina) e Ferruccio Busoni (Berceuse élégiaque op.42). I due concerti  – preceduti il 7 e 8 settembre dalle prove aperte agli studenti al Teatro Alighieri di Ravenna – sono in programma  venerdì 9 ottobre ore 20.30 al PalaDozza di Bologna (1300 posti) e sabato 10 ottobre ore 20.30 al Teatro Comunale di Ferrara (350 posti).

Una collaborazione  che unisce musicalmente Ravenna, Bologna e Ferrara nel segno di Riccardo Muti e dei suoi
giovani musicisti dell’Orchestra Cherubini, con un programma pensato dal Maestro denso di suggestioni musicali e rimandi storici. La Sinfonia “dal nuovo mondo” di Dvořák risuona insieme a pagine di Martucci, Bossi e
Busoni, compositori che hanno avuto forti legami con Bologna e che furono prescelti da Gustav Mahler per
il programma del suo ultimo concerto diretto a New York nel 1911, riconoscimento tangibile del valore
musicale di una produzione sinfonica di tradizione italiana vivissima anche oltreoceano. Il concerto di Bologna, evento speciale di Bologna Festival, è dedicato alla memoria del Maestro Mario Messinis, storico direttore aristico del Festival scomparso pochi giorni fa.

I due concerti di Bologna e Ferrara sono un ulteriore tappa del cammino musicale intrapreso da Muti
dopo i lunghi mesi di silenzio dovuti all’emergenza sanitaria: il concerto inaugurale di Ravenna Festival
che il 21 giugno ha segnato la ripartenza dell’estate dei festival nel nostro Paese; il concerto per “Le vie
dell’Amicizia”; l’inderogabile impegno con i giovani direttori d’orchestra dell’Italian Opera Academy che
da sempre coinvolge la sua Orchestra Giovanile Luigi Cherubini, inesauribile fucina di nuove generazioni
di musicisti. In agosto Muti è tornato a Salisburgo per il Festival del centenario, nell’anno delle celebrazioni
beethoveniane, con l’esecuzione della Nona Sinfonia sul podio dei Wiener Philharmoniker con i quali sarà
protagonista, per la sesta volta, del prossimo concerto di capodanno al Große Musikvereinssaal di Vienna.

I concerti sono realizzati grazie al sostegno di ALFASIGMA e BPER Banca, sponsor
ufficiali del concerto di Bologna, BONIFICHE FERRARESI main sponsor del concerto di Ferrara cui si
uniscono ECONOCOM e BANCO BPM.

PROVE APERTE 7 – 8 OTTOBRE (Ravenna, Teatro Alighieri)
Prove aperte a studenti universitari
Informazioni:
universitari@teatroalighieri.org
……………………………………………………………………

Video

Interviste a Da Lisca, De Rosa e Resca