Scavi di Deflorian/Tagliarini a Santarcangelo Festival

09 luglio 2018

Scavi, in scena a Santarcangelo Festival 2018 il 13 e 14 luglio, è un progetto collaterale a “Quasi niente”, il più ampio lavoro che Deflorian /Tagliarini stanno costruendo intorno a Il deserto rosso di Michelangelo Antonioni. Il film, del 1964,
è la prima opera a colori del regista e vede in scena, a partire da un breve racconto di Tonino Guerra, una straziante e fanciullesca Monica Vitti. Giuliana, moglie e madre, attraversa il deserto – che in una scena è davvero rosso – della sua vita senza che
nessuno possa realmente toccarla, senza toccare davvero nessuno. Come ci raccontano nell’intervista, Daria Deflorian, Antonio Tagliarini e Francesco Alberici, che vedremo insieme in scena, si sono innamorati della marginalità, ma anche della scintilla di verità che anima questo perturbante personaggio.

Scavi, dunque, è la restituzione pubblica, per un numero limitato di spettatori,  delle “scoperte” fatte dalla Compagnia sul film e sulla sua lavorazione nella fase di indagine per la costruzione di “Quasi niente”, che debutterà nell’autunno 2018. Nell’intervista, realizzata durante la residenza artistica all’Arboreto di Mondaino, il racconto di questa Avventura. Una ricerca archeologica che profuma di vita.

Video

Scavi a Santarcangelo Festival 2018

|| Intervista a Daria Deflorian, Antonio Tagliarini e Francesco Alberici