Teatro... Voce della società giovanile. La settima edizione del bando per emergenti

31 luglio 2019

Sostenere le giovani generazioni di artisti che fanno del teatro il proprio linguaggio e il proprio particolare strumento per contribuire a rendere migliore la società: è lo scopo di Teatro… Voce della società giovanile, bando rivolto a compagnie teatrali e a singoli artisti emergenti italiani, con componenti under 35 che, attraverso una drammaturgia originale, portino in scena temi contemporanei di rilevanza sociale e/o ambientale.

A promuoverlo sono due realtà che proprio di questo intreccio tra arte e impegno sono espressioni eccellenti, ovvero l’Itc Teatro di San Lazzaro di Savena che da sempre, grazie all’attività del Teatro dell’Argine, è vigile rispetto al lavoro delle giovani compagnie che riflettono su temi sociali, e Crexida, compagnia teatrale che ha dato vita a Fienile Fluò, e si dedica da diversi anni alla creazione di opere attente a temi di impatto sociale e ambientale. Il bando si inserisce, non a caso, nel progetto Intrecciare cultura presentato da Endas Emilia-Romagna, associazione regionale di promozione sociale, e sostenuto dalla Regione Emilia-Romagna.

Le iscrizioni, aperte fino all’8 settembre non prevedono alcun contributo economico, ma è necessario compilare un application form on line disponibile su www.endas.net e seguirne le indicazioni. Vinceranno due spettacoli, uno pensato per spazio convenzionale che riceverà cinquecento euro e sarà programmato all’ITC, l’altro creato per spazi all’aperto che di euro ne riceverà trecento, oltre a una settimana di residenza e una presentazione nel programma del Festival Scena natura 2020. A decretare i vincitori una commissione presieduta da Angelica Zanardi, direttrice artistica di Crexida, e composta da Nicola Bonazzi, direttore artistico del Teatro dell’Argine, Franco Zoffoli, Presidente Endas e  l’organizzatrice teatrale Monica Morleo.