Tempo d’estate. Be here!

16 maggio 2019

Cinema, musica, danza, teatro, mostre, libri, passeggiate, cultura popolare e luoghi da scoprire. Anche quest’anno l’estate a Bologna è un’avventura tra arte, natura e divertimento. Da maggio a settembre torna infatti Be Here! con un cartellone promosso e coordinato dal Comune di Bologna, che offre oltre 2000 appuntamenti in più di duecento luoghi diversi della città metropolitana e con una attenzione aumentata verso i quartieri, dove fioriscono nuove rassegne. Tra i grandi eventi l’intramontabile must rimane Sotto le stelle del cinema organizzato dalla Cineteca di Bologna, ovvero cinquanta serate di grande cinema in Piazza Maggiore dal 17 giugno al 15 agosto, che vede al centro della programmazione la 33esima edizione del festival Il Cinema Ritrovato, il paradiso dei cinefili appassionati di film restaurati come The Circus di Charlie Chaplin, The Cameraman di Buster Keaton, e Easy Rider, il cui restauro verrà presentato da Peter Fonda in persona. Grande cinema in anteprima anche con la quindicesima edizione del Biografilm Festival-International Celebration of Lives, con più di cento film da tutto il mondo e molte anteprime italiane, tra le quali Shooting the Mafia di Kim Longinotto che ritrae la fotografa di stragi di mafia Letizia Battaglia, artista premiata dal festival come pure l’attore Fabrice Luchini, presente con la commedia Chi l’ha scritto? Il mistero Henri Pick di Rémi Bezançon.

Moltissimi gli appuntamenti musicali per una Bologna che è Città della Musica Unesco. Piazza Santo Stefano ospiterà per esempio lo Yamaha Silent Wifi Concert di Andrea Vizzini, esperienza multisensoriale di ascolto in cuffie. E poi si apre per la prima volta anche Bologna Sonic Park, il grande progetto musicale di Vertigo che riaccende in modalità green l’Arena Joe Strummer al Parco Nord e che, tra fine giugno e luglio, ospiterà i concerti di Slipknot, Salmo, J-AX +Articolo 31, Skunk Anansie, Weezer, Subsonica, Greta Van Fleet, Afterhours e Bring Me The Horizon. Il Cavaticcio accoglie invece i concerti di Biografilm Park realizzati in collaborazione con Locomotiv club, con nomi in cartellone del calibro di Riccardo Sinigallia, These new puritans, Fast animals and slow kids, I hate my village. L’Orchestra di Piazza Vittorio suonerà poi alla Barca, e sono da non perdere anche i concerti di Oltre Festival al Navile con Noyz Narcos e Rikomi e quelli di Franco 126, Mecna, Motta. A Piazza Verdi tornano i concerti dell’Orchestra del Teatro Comunale e sbarca un nuovo progetto a cura delle Macchine Celibi.  Una novità anche yoU COME – Unesco cities of music event, nuovo format promosso da Bologna e Pesaro che vede sul palco band e musicisti rappresentanti di diverse città europee. Musica anche ai giardini di via Filippo Re con Botanique, in via Mascarella con il Salotto del Jazz e nel Cortile di Palazzo Re Enzo con il jazz di Round Midnight.

L’estate teatrale e della danza è invece all’insegna del Festival Scenario che per la prima volta, a inizio luglio, porta a Bologna i finalisti del premio under 35 e altri artisti come Babilonia Teatri e Teatro Sotterraneo, del Festival di Danza Urbana che a settembre si snoda in spazi inconsueti della città, con coreografie di artisti provenienti da Giappone, Cina Taiwan, Libano, Spagna e Italia, tra cui Alessandro Sciarroni e Enzo Cosimi. Atteso ritorno quello di Vito con un progetto esilarante su Pellegrino Artusi. Tra Bologna e l’Area Metropolitana si svolge invece GAP! di Ateliersi, che metterà a confronto generazioni diverse sul tema della Resistenza. Al Parco della Zucca, la rassegna Attorno al Museo ospiterà il lavoro di Roberto Latini e un live act multimediale di videoarte e musica con John De Leo. In attesa del debutto in autunno della produzione di Antonio Latella tratta dalla Valle dell’Eden di John Steinbeck, ERT dedica l’estate al mito americano, raccontandone luci e ombre tra musica e letteratura con il ciclo AmericanEden e riapre il Chiostro dell’Arena del Sole per tre serate-aperitivo con musica dal vivo, mentre  a Teatri di Vita arriva un tris di spettacoli dedicati a tre classici del teatro, da Shakespeare a Strindberg passando per il mito greco, e La Compagnia del Pratello porta in scena, nel Cortile dell’Istituto Penale Minorile di Bologna, Eredi Eretici, ultima produzione della compagnia con la regia di Paolo Billi. E poi sul Palco di Piazza Verdi arriva Jazz-H2 Music&Dance, spettacolo ideato da Vittoria Cappelli che unisce il jazz e l’HipHop, mentre DancER, di LaborArtis, presenta corsi di hip hop gratuiti con ballerini professionisti, e la compagnia DNA presenta una rassegna di azioni performative in spazi non convenzionali al quartiere San Vitale – San Donato.  Confermate rassegne ormai irrinunciabili come a Summer Musical Festival con spettacoli al Duse e al Comunale, Pianofortissimo che porta i più importanti musicisti internazionali nel Cortile dell’Archiginnasio, Cuore di… a Teatri di Vita, Antigonellacittà al Chiostro di Santa Cristina in collaborazione con la Biblioteca delle Donne, Atti Sonori, che scopre le forme artistiche al confine tra musica e teatro al Baraccano dove si svolge anche I Giardini del Baraccano, Kilowatt Summer, I Giardini al Cubo, L’Estate ai 300 scalini, la rassegna di Fantateatro dedicata ai più piccoli nel cortile del teatro Duse, L’altra sponda al Cassero e i concerti della Strada del Jazz. Sul fronte libri e mostre, nell’ambito del Patto per la Lettura di Bologna, l’Istituzione Biblioteche presenta sul palco di Piazza Verdi una nuova edizione di Biblioteche in Piazza, una serie di incontri con autori e personaggi famosi, e torna sul palco di Piazza Maggiore per raccontare attraverso le voci degli operatori dei musei le bellezze del patrimonio che conserva, e che per l’estate aprono ancora di più le porte dell’arte (anche a Ferragosto).

L’estate porta infine nuovi spazi di socialità con le attività del Cinema Medica e grazie alla rassegna Cortile Aperto, curata della Fondazione per l’Innovazione Urbana che, per la prima volta, accoglie il pubblico nel Cortile Guido Fanti di Palazzo d’Accursio, nuovo luogo dedicato ad incontri e appuntamenti culturali. Fra gli appuntamenti, gli incontri con Saskia Sassen, sociologa ed economista statunitense di fama internazionale, Giovanni Allegretti, Joan Subirats e Tarso Genro. E a proposito di incontri, torna anche Repubblica delle idee con gli appuntamenti concentrati in Piazza Santo Stefano, il Gay Pride del 22 giugno, e un ampio programma estivo di FICO Eataly World. Dopo l’esperienza positiva della scorsa stagione, anche quest’anno Bologna Estate propone un cartellone sportivo con occasioni uniche come gli Europei Under 21 di calcio, uno Sport Day 2019 ai Giardini Margherita, il grande basket estivo con il Playground proprio dei Giardini Margherita. Per gli appassionati di baseball arriva in città anche l’European Championship Cup 2019, mentre per chi ama la corsa imperdibile la StraBologna, la Run Tune Up, e la Race for the Cure.

Bologna Estate 2019 si realizza grazie al sostegno di Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, Gruppo Unipol, Legacoop Bologna, Ascom Bologna, Tper e con la collaborazione di Bologna Welcome, Alce Nero, Bologna Servizi Cimiteriali, Bologna Servizi Funerari, CNA, Confesercenti Bologna, Confartigianato Imprese di Bologna e di Imola, Confcooperative Bologna.