Walter Malosti è il nuovo direttore Ert

29 aprile 2021

Sarà Valter Malosti a raccogliere il testimone della direzione di Emilia Romagna Teatro Fondazione – Teatro Nazionale per i prossimi quattro anni. Dopo mesi di attesa, un avviso di selezione a cui hanno risposto 100 candidati e candidate, con voto unanime il Consiglio di Amministrazione di ERT composto da Mauro Casadei Turroni Monti, Irene Enriques, Remo Mezzetti, Anna Maria Quarzi, Maria Grazia Scacchetti, Joan Subirats e presieduto da Giuliano Barbolini, nella seduta odierna ha nominato Malosti alla Direzione dell’Ente per il quadriennio 2021-2024.

Regista, attore, artista visivo e formatore, il neodirettore ha diretto la compagnia torinese Teatro di Dioniso per quasi trent’anni, ha diretto la “Scuola per attori” del Teatro Stabile di Torino dal 2010 al 2017 ed è attualmente alla direzione del TPE- Teatro Piemonte Europa Teatro. Nel corso della sua intensa carriera ha ottenuto numerosi premi dalla critica italiana e straniera (Premio Ubu, Premio Internazionale Flaiano, Premio ANCT, Premio Hystrio) distinguendosi per un percorso di ricerca fondato su un fecondo scambio tra innovazione e tradizione, tra drammaturgia contemporanea e riscritture dei classici.

La nomina –  comunica ERT – si è indirizzata a una figura conosciuta nel panorama teatrale italiano, con solida esperienza di regista, attore, produttore, programmatore e formatore,  nella convinzione, condivisa anche con i Soci Fondatori necessari, che Valter Malosti esprima un profilo ben rispondente alla natura e alle esigenze della Fondazione e alle sue prospettive di sviluppo e innovazione.

A seguito dell’Avviso di selezione aperto dal 18 gennaio, sono pervenute, alla scadenza dell’8 febbraio, 100 domande, di cui risultate non ammissibili 5 per mancanza dei requisiti sostanziali e 11 per carenza dei requisiti specifici previsti all’art. 3 dello stesso Avviso. Sono stati quindi 84 i candidati ammessi per la cui valutazione il CdA ha nominato una Commissione, composta da quattro membri di qualificata e riconosciuta competenza: Giacomo Manzoli, Università di Bologna – Direttore Dipartimento delle Arti, Riccardo Caporali, Università di Bologna – Dipartimento Filosofia e Comunicazione, Sabina de Tommasi, Organizzatrice teatrale e di eventi, Francesc Casadesús, Director Grec Festival de Barcelona – Institut de Cultura.

La Commissione, partendo dai 9 criteri elencati all’art. 8 dell’Avviso di selezione ha proceduto ad una valutazione comparativa dei curricula dei candidati, a conclusione della quale sono risultati 11, per alcuni ex aequo, quelli che hanno registrato il più elevato grado di corrispondenza ai parametri selettivi specificati. Questi candidati sono stati invitati, entro il termine di 20 giorni, a presentare una traccia di progetto triennale per l’Ente, che la stessa Commissione ha poi vagliato, rilasciando per il Consiglio di Amministrazione un documento di considerazioni e suggerimenti che ha fornito la base di riferimento, insieme ad alcuni colloqui svolti per ulteriori riflessioni e conoscenza, nella fase conclusiva della selezione.