E' BAL 2019_2020 - Palcoscenici romagnoli per la danza contemporanea

E’ bal in dialetto romagnolo significa il ballo, parola che occupa, oggi come ieri, un posto importante nel vocabolario di uno dei territori artisticamente più fertili d’Italia, dove il ballare, oggi come ieri, è pratica vitale. La rassegna, alla seconda edizione, nasce dall’esigenza di dare spazio a questa vitalità, caratterizzandosi come un vero e proprio focus sulla danza contemporanea e presentando gli spettacoli e le anteprime più interessanti dell’anno. Il progetto è sostenuto da ATER-Circuito Regionale Multidisciplinare dell’Emilia Romagna e condiviso da L’arboreto – Teatro Dimora di Mondaino, e dai Comuni di Rimini, Santarcangelo, Cattolica e Longiano.

azione coreografica di e con Simona Bertozzi e Egle Sommacal - compagnia Nexus
coreografia e danza di Paola Bianchi - musiche composte ed eseguite dal vivo da Fabrizio Modonese Palumbo - progetto di residenza condiviso da L’arboreto-Teatro Dimora e La Corte Ospitale
un progetto di Alessandro Carboni, esito di residenza creativa - con Gianmaria Borzillo, Lucia Guarino, Ana Luisa Novais Gomes, Masako Makushista - produzione Formati Sensibili Ets Aps
coreografia di Francesca Foscarini e Cosimo Lopalco - interpretazione di Valentina Dal Mas e Francesca Foscarini - produzione Van, con il contributo di: ResiDance XL
concept e coreografia di Paola Bianchi - musica dal vivo di Fabrizio Modonese Palumbo - produzione Agar, Teatri di Vetro, Teatro Akropolis, con il sostegno di L’arboreto-Teatro Dimora e La Corte Ospitale

Contatti

Sito web
Web
Cosa
Quando